La moda? Una questione di magnetismo…

La moda? Una questione di magnetismo…

Alcuni creano mode, stabiliscono trend, impongono stili. E tutti gli altri seguono. Più o meno come gli atomi in un campo magnetico. Ecco la singolare scoperta di due scienziati francesi.Cosa regola gli atteggiamenti imitativi tipici delle mode o i repentini cambi di comportamento osservabili in un grande pubblico?
Secondo gli scienziati francesi Quentin Michard e Jean-Philippe Bouchaud, questi fenomeni sono governati da una legge del tutto simile a quella che regola il fenomeno fisico del magnetismo.
Siamo tutti copioni?
Per spiegare questa singolare teoria, i due ricercatori hanno focalizzato la propria attenzione su alcuni trend facilmente osservabili come il crollo delle nascite in Europa alla fine del XX secolo o la rapida diffusione dei telefonini negli anni ’90: in questi casi ogni individuo non solo manifesta una propria preferenza, ma tende in una certa misura a imitare gli altri.
Influenze magnetiche.
Tale comportamento può essere spiegato mutuando alcuni concetti dalla fisica dei magneti: un campo magnetico esercita una forza che costringe le cariche degli atomi che lo subiscono a orientarsi tutte nella stessa direzione. E spesso le cariche di un atomo spingono quelle dell’atomo vicino influenzandone la posizione. Uno spostamento lento e progressivo del campo magnetico genera inoltre una repentina e disordinata inversione nella posizione delle cariche.
Compra tu che compro io.
Nella versione sociologica di questo modello, gli atomi rappresentano le persone, e le cariche elettriche i loro comportamenti. Nel caso dei telefonini ad esempio, è chiaro che la loro diffusione sia aumentata con il diminuire dei prezzi, ma l’esplosione del fenomeno è stata decretata dalla forza con cui le persone si sono influenzate e imitate a vicenda.
Il modello magnetico afferma che tanto più è forte la tendenza ad imitare gli altri, tanto più le mutazioni nel comportamento saranno repentine e caratterizzate da consistenti discontinuità.
Il tasso di cambiamento nelle opinioni accelera matematicamente e in modo prevedibile, aumentando man mano che la popolazione in esame si avvicina al punto di massimo cambiamento.
In pratica, più gente compra un certo modello di giubbotto, più tutti gli altri saranno spinti a fare altrettanto: un giro per le strade del centro potrà confermare la veridicità del modello di Michard e Bouchaud.

(Fonte: Articolo dalla rivista Focus )